Home  /  Comunicati stampa   /  Un occhiale su misura per Henri Chenot

Un occhiale su misura per Henri Chenot

BOLZANO Volendo potremmo parlare di due istituzioni nei rispettivi settori, se non fosse che parrebbe un po’ troppo “ruffiano”. Vero è comunque che parliamo di due persone le quali, appunto nel loro settore lavorativo, mettono sempre il massimo impegno, non si stancano di cercare la perfezione e continuano ad aggiornarsi, a perfezionare, a creare. E visto che le caratteristiche li accomunano, dovevano prima o poi incrociarsi. Parliamo di Henri Chenot, dagli inizi degli anni Settanta pioniere della fitocosmetica e fitoterapia, fondatore della biontologia, un concetto nuovo per studiare l’evoluzione dell’invecchiamento psicofisico, e dagli anni Ottanta insieme alla moglie Dominique è il simbolo e la guida dell’Hotel Palace – Espace Henri Chenot di Merano, il tempio del benessere. E poi parliamo di Stefano Calderari, ottico e designer di occhiali, bolzanino a suo agio nel mondo dove spesso gira per creare nuovi occhiali, ma tenendo sempre il piede ben saldo nella sua Bolzano e nel suo negozio di via Sernesi. «Quando sono stato contattato da Henri Chenot per realizzare gli occhiali per lui e per la moglie Dominique, devo ammettere che ho avuto un brivido: parliamo di un mito mondiale del benessere, un’autorità della salute e bellezza e quindi il compito poteva mettere un po’ di apprensione… Poi però, quando sono andato da Chenot al Palace il timore “reverenziale” è svanito: sono stato trattato praticamente come una persona di famiglia, Chenot mi ha accompagnato, con autentico entusiasmo, a scoprire tutte le particolarità e le specificità del Palace Hotel». E in quel tour, fra le sale di un hotel storico e le lounge dedicate ai trattamenti di bellezza, Calderari ha elaborato già le prime idee per gli occhiali che avrebbe creato per la coppia Chenot. «Ho pensato – spiega l’ottico bolzanino – a dei modelli particolari, che poi ho concretizzato grazie a degli straordinari artigiani con i quali collaboro, utilizzando materiali che paiono quasi a contrasto: la pietra, ma “tagliata” in fogli sottili, leggeri, e il titanio, ovvero leggerezza e resistenza per eccellenza». Perchè, del resto, di eccellenze stavamo parlando… ©RIPRODUZIONE RISERVATA

6 marzo 2015
Anche Tania e Giorgio sono dei nostri !
Gli occhiali personalizzati per Tania e Giorgio
2 gennaio 2016
UpGrade Magazine – Speciale Bolzano
Ad ogni sguardo il suo occhiale. Il consiglio di Calderari va dalla scelta della...
Pomellato
Alexander Mc Queen
Bottega Veneta
Stella McCartney
Dsquared2
Roberto Cavalli
Armani
Dolce&Gabbana
Persol
Prada
MiuMiu
Cèline
Jimmy Choo
Tom Ford
Oakley
Gucci
Italia Indipendent
Ray-Ban
Marc Jacobs
Fendi
Dior

Questo sito utilizza per un'esperienza di navigazione migliore. Accetta cliccando sul pulsante.